← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Coronavirus, proposta di raccolta fondi per prevenire la diffusione del contagio anche in Africa

In questa delicata fase storico – sociale connotata da apprensione e profondo senso di responsabilità, il pensiero viaggia nel mondo fino all’Africa. Se i Paesi potenti e all’avanguardia hanno serie difficoltà nell’affrontare l’emergenza Coronavirus la quale, all’improvviso ed in modo del tutto inaspettato ci ha costretti a cambiare le abitudini di vita portandoci via gli affetti più cari, in Africa, dove i bambini vivono in condizioni già precarie, senza acqua, senza cibo e con limitate risorse materiali e sanitarie, la pandemia assumerebbe le sembianze di un campo di sterminio. I medici scarseggiano perfino in Italia, soprattutto quelli di famiglia, molti dei quali sono ammalati e nessuno può sopperire al loro ruolo da sempre ma soprattutto indispensabile in questo determinato periodo ed il personale sanitario ovviamente non può cimentarsi se non previa profonda esperienza perché non è possibile giocare con la vita umana, il supporto dei tirocinanti si rivelerebbe utile per coadiuvare i medici anziani o nelle mansioni amministrative, ma auspichiamo che tutti i medici andati in pensione riprendano l’operatività del proprio ruolo fino alla fine dell’emergenza, per offrire la propria preziosa esperienza nel mondo. Tuttavia l’Africa e i bimbi che la popolano vanno custoditi nel cuore e tutelati, pertanto gli Stati che si stanno risollevando dall’emergenza corona virus offrano la propria solidarietà inviando mascherine, disinfettante, macchinari e personale sanitario qualificato e sensibile per il conforto e la cura dei bambini e di questa popolazione già straziata, poiché mai come adesso ci rendiamo conto che la lotteria della vita non è nulla di fronte alla calamità che sta colpendo intere comunità. Pertanto propongo ai parroci delle chiese locali quali ad esempio il Santuario della Madonna di Montevergine a Mercogliano, Santuario di San Gerardo a caposele, santuario di Santa Filomena a Mugnano del Cardinale, Collegiata di S. Michele Arcangelo a Solofra, Abbazia del Goleto a S.Angelo dei Lombardi, san Francesco a Folloni a Montella, Cattedrale di Avellino, cattedrale di Ariano Irpino, Cattedrale di S. Angelo dei Lombardi di mettere a disposizione della cittadinanza un codice Iban per raccogliere fondi destinati alle suore e ai volontari che in Africa affrontano un'emergenza unita ad un'ulteriore calamità. Dr.ssa Mag.le Francesca Accetta Esperta Servizi al cittadino

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
AvellinoToday è in caricamento