Incrementati i servizi preventivi dei carabinieri

Da inizio febbraio anche la "C.I.O."

È da qualche giorno che diversi cittadini chiedono: "Chi sono questi “nuovi” carabinieri, con la divisa un po' diversa?".

Dall’inizio del mese di febbraio il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ha predisposto un piano straordinario per il controllo del territorio che prevede, oltre ai servizi di pattuglia dei reparti territoriali della provincia, anche l’impiego di squadre di rinforzo della Compagnia di Intervento Operativo (C.I.O.) del 10° Reggimento Carabinieri Campania. L’Irpinia sarà quindi oggetto di ulteriori e mirati servizi di controllo straordinario svolti dall’Arma deiCarabinieri, finalizzati sia alla prevenzione ed al contrasto dei reati sia a rassicurare i cittadini. Tale attività riguarderà le aree ritenute più a rischio della provincia, soprattutto il Vallo di Lauro la Valle Caudina, visti anche i recenti episodi di criminalità predatoria e di sangue. Le squadre della C.I.O. non utilizzano le normali uniformi in uso all’Arma territoriale ma adoperano una particolare uniforme operativa: basco, tuta ignifuga di colore blu scuro e jacket operativo. L’equipaggiamento: un apparato radio “Puma”, un kit per la circolazione stradale, visori notturni, metal detector, giubbetti e caschi antiproiettile, binocoli e complessi fotografici. Le C.I.O., presenti all’interno dei Reggimenti e Battaglioni dei Carabinieri di Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Palermo, sono in grado di raggiungere qualsiasi località ed essere operativi entro l’arco di 48 ore rafforzando l’azione di controllo del territorio dei Comandi stanziali presenti. Si tratta di una risorsa strategica, specializzata neipattugliamenti, posti di blocco rastrellamenti ed assicura supporto agli organi investigativi nel corso di operazioni contro la criminalità. Uomini addestrati appositamente, capaci di captare e individuare i soggetti a rischio: pregiudicati, spacciatori, clandestini. Il personale della C.I.O. è interamente costituito da militari selezionati attraverso un addestramento svolto presso la Scuola Marescialli di Velletri, improntato alla difesa personale e alle tecniche di disarmo, al tiro operativo e di emergenza nonché alle tecniche antisommossa. Tali reparti contribuiscono ad alimentare la “Forza di pronto impiego” del Ministero dell’Interno per lo svolgimento di operazioni straordinarie di contrasto alla criminalità diffusa, infiltrazione terroristica e dell’immigrazione clandestina. L’impiego della C.I.O. è una prosecuzione di tutte le iniziative che i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno da tempo intrapreso con importanti risultati, per incrementare il livello di sicurezza e l’efficacia del controllo del territorio. Le pattuglie della C.I.O. saranno presenti nelle ore e nei luoghi più sensibili. E proprio in queste orestanno prendendo parte ad una serie di servizi di controllo del territorio disposti e coordinati dal Comando Provinciale di Avellino.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • mobilità

    Traffico in tilt, giornata di passione per gli avellinesi in viaggio

  • Attualità

    Festa della Liberazione: le foto

  • Attualità

    Ponte di Parolise, famiglie pronte al trasloco

  • Attualità

    25 aprile nella morsa del traffico, bollino rosso in autostrada

I più letti della settimana

  • Traffico in tilt, incidente sul Raccordo Avellino-Salerno

  • Poliziotti municipali, bando di lavoro in Irpinia

  • I vigili del fuoco di Avellino recuperano il cadavere di una donna, era dispersa

  • Allerta meteo per Pasquetta in Campania: ecco le nuove previsioni

  • De Mita occupa abusivamente una cantina e perde la causa ma l'Inps non incassa 116mila euro

  • Stangata parcheggi, da maggio le nuove tariffe: spuntano le strisce arancioni

Torna su
AvellinoToday è in caricamento