Clan Cava, confermato 41 bis per Santolo Fabi

Detenuto in regime di carcere duro per associazione di stampo camorristico, estorsione e traffico internazionale di droga

Nella giornata di oggi, i giudici della I sezione di Cassazione confermavano la pena del 41 bis, decisa dal Tribunale di Sorveglianza, relativamente a Santolo Fabi, ritenunto esponente di spicco del clan Cava. A riportare la notizia è The Wam. Stando a quanto si apprende, i magistrati, di fatto, ritenevano inaccettbile la richiesta dell'avvocato del Fabi, Raffaele Bizzarro, il quale richiedeva il differimento della pena per malattia psichica. 

Detenuto in regime di carcere duro

La richiesta per Santolo Fabi, detenuto in regime di carcere duro per associazione di stampo camorristico, estorsione e traffico internazionale di droga; veniva respinta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento