Blitz dei Nas tra Bagnoli e Laceno: alimenti sospetti tra caseifici e ristoranti

Inoltre  sono state rilevate strutture non idonee o carenti sotto il profilo igienico sanitario

Prodotti caseari non tracciati e alimenti utilizzati da ristoranti senza etichette di provenienza. Le verifiche sono state effettuate dai Nas di Salerno in 7 aziende casearie e una azienda agricola di Bagnoli Irpino oltre che in tre ristoranti  dell'Altopiano del Laceno. Nel corso dei controlli sono stati sequestrati 500 chilogrammi di latticini, provoloni e altri prodotti caseari e altri 300 chilogrammi di carni, verdure e pasta nei ristoranti. La maxi operazione dei carabinieri del Nas di Salerno in provincia di Avellino crea allarmismo su cosa venga servito sulle tavole della zona senza rispettare le dovute leggi in materia di consumo dei prodotti. 

Inoltre  sono state rilevate strutture non idonee o carenti sotto il profilo igienico sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Mirabella Eclano

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Laurea con 110 e lode per Francesca Bellizzi, figlia di Mimmo

  • Si spara per errore mentre ricarica il fucile

  • Bando di concorso all'Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”

  • Mario, un giovane di 21 anni, è scomparso

Torna su
AvellinoToday è in caricamento