Chiusura locali al Centro: i legali di Galluccio e Ciccone fanno ricorso al Tar

La chiusura è stata ordinata dalla Prefettura

Un grave pericolo per l'ordine e la sicurezza pubblica. Sono queste le motivazioni che hanno portato alla chiusura, su richiesta della Prefettura di Avellino, di tre esercizi commerciali: la pizzeria it's Ok di Circo Ciccone e le due attività di Sergio Galluccio, la pizzeria Pomodoro e il parcheggio interrato dell'Ipercoop (poi riaperto gratuitamente bypassando la licenza di Galluccio) il provvedimento porta la firma dell'ex prefetto Maria Tirone e si basa su una dettagliata informativa redatta dai Carabinieri. Allertato, quindi, anche il Comune di Avellino (organo competente) che, vista l'urgenza del provvedimento, ha lavorato alla revoca della licenza e alla chiusura immediata. Nessuno dei titolari risulta indagato per tale vicenda, ma le loro attività sono considerate a rischio, viste anche le intimidazioni subite negli scorsi mesi. Dalla chiusura, c'erano 60 giorni per un ricorso presso il Tar, ricorso già annunciato dai legali.che considerano i provvedimenti moralmente inaccettabili, chiarendo che i propri assistiti non hanno rapporti con la criminalità organizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Movida ad Avellino, il sindaco Festa in diretta a "Live Non è la D'Urso"

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

  • L'amministrazione comunale: "Quanto accaduto non mette in discussione il mandato di un’intera squadra"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento