Carabinieri nel convento di Frigento: verifiche ambientali per far luce su morti sospette

Cinque i decessi dai contorni poco chiari che sarebbero stati raccontati da padre Fidenzio nel dossier ma se si tiene conto che anche lo stesso prelato è deceduto in circostanze sospette i decessi sospetti rischerebbero di salire a sei

Si indaga partendo da un dossier, quello consegnato dall'avvocato di Padre Fidenzio Volpi, Giuseppe Sarno nelle mani dei pm di Avellino, che parla di morti e suicidi sospetti nell'ormai famoso convento di Frigento.

Cinque i decessi dai contorni poco chiari che sarebbero stati raccontati da padre Fidenzio nel dossier ma se si tiene conto che anche lo stesso prelato è deceduto in circostanze sospette i decessi sospetti rischerebbero di salire a sei.

Dopo mesi di denunce incrociate ieri mattina è scatta l’iniziativa della Procura di Avellino: blitz dei Carabinieri, con tanto di dispositivi per l’acquisizione di immagini, guidato dal capitano della Compagnia di Mirabella Eclano Leonardo Madaro. Un’ispezione minuziosa su mandato del pm Adriano Del Bene, il magistrato titolare del filone d’inchiesta sui presunti abusi perpetrati da Padre Stefano Manelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino è in lutto: Tina si è spenta dopo una lunga malattia

  • Tragedia alla clinica Malzoni: bimbo nato morto, aperta un'inchiesta

  • Azienda cerca vari profili per opportunità di lavoro

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Bimbo nato morto alla clinica Malzoni, effettuata l'autopsia

Torna su
AvellinoToday è in caricamento