Dopo l'incendio dell'auto ha continuato a minacciare di morte il padre per estorcergli denaro

L'uomo è finito in manette per le violenze nei confronti dell'anziano genitore

I Carabinieri della Stazione di Solofra hanno tratto in arresto un 42enne del posto ritenuto responsabile del reato di estorsione nei confronti del genitore, sfinito dalle continue ed incessanti vessazioni.

È passato solo qualche giorno dalla denuncia che lo vedeva responsabile dell’incendio di un’auto: il 42enne è tornato nuovamente all’azione con comportamenti minacciosi nei confronti del padre che ormai, con la sua pensione, non riusciva più a far fronte alle giornalieri richieste di denaro da parte del figlio tossicodipendente.

Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri hanno avuto modo di documentare l’ultima di tali azioni, bloccando il 42enne all’scita dell’abitazione, subito dopo aver ricevuto una decina di euro dall’anziana vittima.

Condotto in Caserma, alla luce delle evidenze emerse dalla flagranza di reato, il 42enne è stato tratto in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, tradotto presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • mobilità

    Traffico in tilt, giornata di passione per gli avellinesi in viaggio

  • Attualità

    Festa della Liberazione: le foto

  • Attualità

    Ponte di Parolise, famiglie pronte al trasloco

  • Attualità

    25 aprile nella morsa del traffico, bollino rosso in autostrada

I più letti della settimana

  • Traffico in tilt, incidente sul Raccordo Avellino-Salerno

  • Poliziotti municipali, bando di lavoro in Irpinia

  • I vigili del fuoco di Avellino recuperano il cadavere di una donna, era dispersa

  • Allerta meteo per Pasquetta in Campania: ecco le nuove previsioni

  • De Mita occupa abusivamente una cantina e perde la causa ma l'Inps non incassa 116mila euro

  • Stangata parcheggi, da maggio le nuove tariffe: spuntano le strisce arancioni

Torna su
AvellinoToday è in caricamento