Attentato al Vescovado, l'udienza sarà discussa dai giudici del collegio giudicante

La Procura, in principio, aveva chiesto il giudizio senza udienza preliminare

Torniamo a parlare di Nelson e dell'attentato avvenuto davanti al Vescovado di Avellino. L'udienza, infatti, sarà discussa davanti al tribunale in composizione collegiale, e non dinanzi al giudice monocratico, il 19 dicembre prossimo. Il 49enne, ricordiamolo, è accusato di aver fatto esplodere tre bombolette da campeggio davanti alla sede della curia vescovile del capoluogo irpino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Procura aveva chiesto il giudizio immediato

La Procura aveva chiesto il giudizio senza udienza preliminare ma, quindi, adesso, come richiesto dailegali della difesa, Nello Pizza e Nicola D'Archi, il procedimento penale è stato trasferito proprio ai giudici facente parte del collegio giudicante. L’episodio aveva avuto molto risalto in città. Al momento dell’esplosione all’esterno del palazzo c’era anche il referente Caritas, Carlo Mele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Coronavirus in Irpinia: 10 nuovi casi nelle ultime 72 ore, riapre la Palazzina Alpi al Moscati

  • Carmen, 14 anni, è scomparsa da Avellino: aiutateci a trovarla

  • Dramma in Irpinia, il comandante dei carabinieri è stato trovato senza vita

  • Salgono i casi di Covid a Santa Lucia di Serino, uno anche a San Michele

  • Coronavirus in Irpinia, l'Asl conferma tutti i casi positivi del serinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento