Atripalda, molesta telefonicamente donna per mesi: assolto

L'unica prova a carico dell'imputato erano i tabulati telefonici, l'assoluzione era inevitabile

Per mesi ha molestato telefonicamente una trentenne di Atripalda. Dopo le molestie sono arrivate le minacce. Per questo un giovane siciliano è finito sotto processo. L'udienza si è svolta questa mattina davanti al giudice monocratico del tribunale di Avellino. L'unica prova a carico dell'imputato erano i tabulati telefonici.

L'avvocato difensore, Danilo Iacobacci, ha sovvertito l'esito del procedimento penale grazie a un cavillo. Il giudice, valutando anche l'inutilizzabilità della confessione resa dall'imputato in fase istruttoria, non ha potuto fare altro che optare per l'assoluzione. La porola della vittima, in questo caso, è troppo poco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Tremendo schianto frontale, donna muore sul colpo

  • Nuovo Clan Partenio, ecco come è cambiata la camorra in Irpinia dopo l'operazione "Partenio 2.0"

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento