Assegni clonati, perquisizioni in alta Irpinia

L’attività veniva condotta dai Carabinieri delle Stazioni di Lioni e Torella dei Lombardi

I Carabinieri della Compagnie di Sant’Angelo dei Lombardi e Montella hanno svolto, nella mattinata odierna, una serie di perquisizioni, delegate dall’A.G. avellinese, per la ricerca di assegni clonati.

L’attività condotta dai Carabinieri delle Stazioni di Lioni e Torella dei Lombardi, coadiuvati da unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno (SA), ha portato alla denuncia in Stato di Libertà di 10 persone per ricettazione in concorso e riciclaggio, e trae origine dall’approfondimento di varie denunce, sporte in più parti d’Italia, circa improvvisi ammanchi di cospicue somme di denaro da conti correnti di ignari cittadini, per un ammontare di circa 190.000 euro. Le indagini svolte dai Carabinieri hanno consentito di ricostruire il percorso del denaro, risalendo ai potenziali autori, tutti originari dell’Alta Irpinia che, utilizzando carnet di assegni clonati, riuscivano fraudolentemente a porli all’incasso, prelevando parte del maltolto da sportelli ATM. Nel corso delle perquisizioni è stata sottoposta a sequestro varia documentazione ora al vaglio dell’A.G.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Tremendo schianto frontale, donna muore sul colpo

  • Nuovo Clan Partenio, ecco come è cambiata la camorra in Irpinia dopo l'operazione "Partenio 2.0"

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento