Trovati nell'area industriale di Conza con fare sospetto: allontanati

I militari procedevano senza indugio a fermare l’auto ed a controllare le due persone che erano a bordo: trattasi di un 35enne e di un 42enne residenti nel salernitano, entrambi di origine marocchina e con precedenti di polizia a loro carico

L’attenzione della pattuglia della Stazione di Sant’Andrea di Conza veniva attirata da un’auto con targa bulgara che si aggirava tra gli opifici dell’area industriale di Conza della Campania ad un’andatura moderata e tale da apparire sospetta allo sguardo dei carabinieri.

I militari procedevano senza indugio a fermare l’auto ed a controllare le due persone che erano a bordo: trattasi di un 35enne e di un 42enne residenti nel salernitano, entrambi di origine marocchina e con precedenti di polizia a loro carico.

Condotti in caserma per ulteriori accertamenti, a carico dei due stranieri, che non erano in gradi di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel luogo, veniva avanzata proposta per l’irrogazione a loro carico della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento