Stabilimento ex Isochimica, approvato il progetto di bonifica

La bonifica dell'Isochimica è un gesto dovuto verso coloro che sono morti a causa dell'amianto

Palazzo di Città si è svolta una conferenza dei servizi tra le autorità competenti (Arpac, Asl, ecc.) che ha approvato il progetto di bonifica dell’ex Isochimica. Un altro passo in quel percorso che dovrà segnare la fine di un calvario interminabile. 

L’Amministrazione comunale ha rispettato gli impegni relativi alla predisposizione degli elaborati progettuali. La bonifica è l'obbiettivo prioritario dell’Amministrazione Foti che, fin dall’inizio del proprio mandato, si è impegnata a portare avanti i lavori. 

Ecco quanto dichiarato dall'Assessore all’ambiente Augusto Penna: “Adesso siamo finalmente pronti ad accelerare e rimuovere quelle strutture presenti da trent’anni nell’area dell’ex Isochimica. L’Amministrazione Comunale s'impegna a portare avanti tutte le operazioni necessarie alla conclusione degli interventi di bonifica”.

Il progetto di bonifica riguarderà la rimozione di cubi, rifiuti ed impianti nell’area dell’ex opificio di Pianodardine per un importo complessivo di € 12.279.528,12. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • De Luca contro il Governo: "Decisioni irresponsabili, dopo otto secoli ha ridato vita agli esercizi spirituali"

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono i tre nuovi indagati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento