Acquistano eroina e ammettono ai carabinieri il nome del loro spacciatore

Blitz dei militari nei pressi del terminal di Benevento

Due avellinesi vengono fermati dai carabinieri di Benevento e ammettono di aver acquistato eroina nei pressi del terminal dei bus anche se all’arrivo dei militari riuscivano a gettare le dosi nella folta vegetazione dei giardini.

 Lo spacciatore è stato arrestato dopo la deposizione dei due giovani dell’Irpinia che ammettevano e confermavano l’acquisto della dose di eroina, dietro la cessione della somma di 40 euro, rinvenuta addosso allo spacciatore, poi sequestrata ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pertanto, il pusher dopo le formalità di rito è stato dichiarato in arresto perché ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti  e quindi,  su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, veniva accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, mentre i due acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura per uso personale di stupefacenti a scopo non terapeutico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Coronavirus, gli irpini scelgono di tenere la mascherina: ecco cosa comporta non indossarla

  • Bonus per i nonni irpini che accudiscono i nipoti, ecco come funziona

  • Neonato morto a poche ore dalla nascita: denunciati medici del Moscati

  • Avellino, violenta rissa in pieno centro

Torna su
AvellinoToday è in caricamento