Abusivismo edilizio a Rocca San Felice scoperto dai carabinieri

Il proprietario del fondo, sessantenne del luogo, veniva pertanto deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino

In un fondo privato a Rocca San Felice, i carabinieri hanno rilevato, su una superficie totale di circa 300 metri quadrati, la realizzazione, in assenza delle relative autorizzazioni, di una piattaforma in conglomerato cementizio armato.

Personale tecnico dell’ufficio urbanistica comunale, prontamente fatto sopraggiungere dai militari a controllo in corso, esaminate le circostanze, confermavano la sussistenza degli abusi rilevati.

Il proprietario del fondo, sessantenne del luogo, veniva pertanto deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, poiché ritenuto responsabile di abuso edilizio eseguito a mezzo di trasformazione e mutamento di destinazione dei boschi e dei terreni sottoposti a vincolo idrogeologico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brutto incidente ad Avellino, tre le auto coinvolte

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Dipendente “infedele” ruba nel supermercato dove lavora

  • Stop alla rilevazione del Gas Radon: la soddisfazione di CNA e Confesercenti

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

Torna su
AvellinoToday è in caricamento