Figliastra stuprata e minacciata, il 40enne di Quindici risponde al Gip

La terribile vicenda

Sette anni di stupri, minacce e stalking nei confronti della figlia adottiva: queste sono le terribili accuse che, nella giornata di venerdì scorso, sono state tradotte nell'arresto di F.G., un 40enne di Quindici residente a Caivano. Nel pomeriggio di oggi, l'uomo ha deciso di rispondere alle domande del Gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia. L'uomo era difeso dal suo legale: il penalista Pompeo Le Donne.

La vicenda

L'arresto dell'uomo scaturisce da un’attività condotta dai Carabinieri: all’esito del quadro investigativo sviluppato dai militari operanti, scaturivano gravi elementi di colpevolezza a carico del 40enne che aveva abusato sessualmente della ragazza.
L’arrestato, dopo le formalità di rito svolte in Caserma, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Avellino.
Il risultato operativo è strettamente collegato all’attività svolta dal Comando Provinciale di Avellino, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie ad Avellino e Provincia, ecco la nostra nuova "Top ten"

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Matrimonio "falso" in Irpinia: lo sposo non è ancora divorziato

  • Incendio Pianodardine, ecco la prima relazione Arpac sulla qualità dell’aria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento