Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

Ecco i migliori vini della Campania secondo la Guida Vitae 2019

Le 4 viti dell'associazione Italiana Sommelier

La biodiversità in ambito vitivinicolo è il tema di Vitae 2019, la guida ai vini edita dall’Associazione Italiana Sommelier. L’Italia, più di ogni altro paese al mondo, vanta un patrimonio ampelografico di straordinaria ampiezza, composto da migliaia di vitigni dalle differenti peculiarità. Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, ogni cultivar riflette le caratteristiche della terra che la nutre: un variopinto primato che affiora tra le pagine di quest’opera corale, attraverso scorci ravvicinati di tralci e grappoli d’uva, rappresentati da vivaci tratti di colore.

Sempre ricca di contenuti, la quinta edizione della Guida Vitae è connotata da una struttura ancora più agile: la disposizione dei testi su due colonne e un impianto arioso rendono più razionale la lettura delle schede. La nuova grafica si rivela ideale sia per una rapida consultazione tecnica sia per chi desidera approfondire i contenuti.

Più di 2.000 le cantine recensite in guida, con oltre 15.000 vini, degustati rigorosamente alla cieca. Tra questi, sono 614 quelli che hanno meritato il massimo riconoscimento, le Quattro Viti. A 22 etichette è stato attribuito il prestigioso Tastevin AIS, un premio che l’Associazione conferisce per sottolineare le scelte coraggiose di chi vive la terra ogni giorno. Prodotti eccellenti, scelti per celebrare il grande miracolo della natura, e ringraziare chi si impegna ad ascoltarla e assecondarla, per consegnarne i frutti migliori anche in questi anni di scompiglio climatico.

Sfogliando la guida si ritrovano altri due simboli particolari: la Freccia di Cupido, per i vini in grado di suscitare emozioni al primo sorso, e il Salvadanaio, che identifica una spiccata qualità, con un occhio attento al prezzo di vendita.

Oltre alla guida cartacea è stata realizzata anche una pratica app, utile strumento da portare comodamente con sé.

Tra i vini Campani ad avere ottenuto il prestigioso premio Tastevin il Taurasi Radici Riserva 2012 di Mastroberardino, capace di esprimere una forte identità territoriale, ed il meglio della biodiversità. Ma oltre alla storica etichetta si difendono bene anche altri importanti vigneron, ormai affermati sul panorama vitivinocolo nazionale. L'Irpinia, infatti, si conferma ancora una volta prima in Campania per numero di premi. Ad ottenere le 4 viti ad esempio Luigi Tecce con il suo Taurasi Puro Sangue, Maura Sarno con il Fiano di Avellino, Quintodecimo con il Greco di Tufo. Dunque nella sfida tra ciclopi, in cui la competizione è spietata, la nostra provincia con le sue Docg e Doc di assoluta qualità riesce sempre a distinguersi nel rispetto della propria identità.

CAMPANIA – Migliori vini 2019 secondo i sommelier
Aglianico del Taburno Delius 2015 – Cantina del Taburno 1719
Aglianico del Taburno D’erasmo Riserva 2012 – Nifo Sarrapochiello 1765
Aglianico del Taburno Vigna Cataratte Riserva 2010 – Fontanavecchia 1742
Asprinio di Aversa Santa Patena 2016 – I Borboni 1745
Cilento Fiano Pietraincatenata 2016 – Luigi Maffini 1755
Costa d’Amalfi Furore Bianco Fiorduva 2017 – Marisa Cuomo 1734
Falanghina del Sannio Janare Senete 2017 – La Guardiense 1749
Fiano di Avellino Sarno 1860 2017 – Tenuta Sarno 1860 1780
Fiano di Avellino Tognano 2015 – Rocca del Principe 1772
Greco di Tufo Giallo D’arles 2017 – Quintodecimo 1770
Greco di Tufo Picoli 2016 – Bambinuto 1715
Greco di Tufo Vigna Cicogna 2017 – Benito Ferrara 1739
Irpinia Fiano Passito Privilegio 2016 – Feudi di San Gregorio 1740
Irpinia Fiano Sequoia 2016 – Fonzone 1743
Lacryma Christi del Vesuvio Bianco Vigna del Vulcano 2016 – Villa Dora 1788
Montevetrano 2016 – Montevetrano 1762
Oi Nì 2015 – Tenuta Scuotto 1781
Omaggio A Gillo Dorfles 2015 – San Salvatore 1988 1775
Sabbie di Sopra Il Bosco 2016 – Nanni Copé 1764
Strione 2013 – Cantine Astroni 1721
Taurasi La Loggia del Cavaliere Riserva 2012 – Tenuta Cavalier Pepe 1778
Taurasi Puro Sangue Riserva 2013 – Luigi Tecce 1777
Taurasi Radici Riserva 2012 – Mastroberardino 1759
Taurasi Riserva 2008 – Perillo
Taurasi Terzotratto Etichetta Bianca Riserva 2012 – I Favati 1748
Taurasi Vigna Cinque Querce Riserva 2010 – Salvatore Molettieri 1761
Taurasi Vigne d’Alto 2012 – Contrade di Taurasi 1733
Terra di Lavoro 2016 – Galardi

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Luci natalizie e giocattoli cinesi, fioccano sequestri e denunce

  • Cronaca

    Massacro di Avellino, oggi i funerali di Claudio

  • Cronaca

    Auto sbanda e sfonda il guardrail: paura per un anziano

  • Politica

    Commercianti e cittadini inviperiti per ordinanza antismog, Movimento 5 Stelle nel mirino

I più letti della settimana

  • Tragedia di Avellino, Claudio ucciso con almeno 10 coltellate

  • Massacro di Avellino, Ylenia ha parlato con gli inquirenti

  • Tragedia atroce: accoltella una donna, uccide un uomo e si getta dal palazzo

  • Massacro di Avellino, gravissime le condizioni dell'omicida

  • La 15enne Caterina Romano è scomparsa

  • Massacro ad Avellino, gli inquirenti cercano il movente

Torna su
AvellinoToday è in caricamento