Vicesindaco fascista, Cgil irpina al fianco dell'Anpi nel condannare i fatti di Cesinali

Il direttivo provinciale della Cgil irpina al fianco dell'Anpi nel condannare i fatti di Cesinali

La Cgil Avellino nel Direttivo provinciale odierno, assume l'ordine del giorno così come proposto anche dal comitato provinciale Anpi Avellino sulla tristissima e bruttissima vicenda dell'ex vice sindaco di Cesinali che su Facebook ha inneggiato al fascismo.

La opportuna e doverosa rimozione di Pasquale De Vito dalle cariche di vicesindaco e assessore decisa dal primo cittadino di Cesinali non chiude la triste vicenda dei rivoltanti messaggi che inneggiano al fascismo, postati dall’esponente dell’amministrazione comunale sul suo profilo social. 

Tali materiali rappresentano una gravissima offesa alla comunità cesinalese e a tutti i democratici, oltre che un insopportabile oltraggio alla memoria di tanti cittadini che si batterono in difesa dei valori costituzionali sin dagli anni Trenta del secolo scorso, quando collaborando con i confinati politici antifascisti contribuirono a porre le basi di un’Italia libera e democratica.

Siamo certi che i valori della Resistenza radicati e ben vivi tra i cesinalesi rappre- sentino un importante presidio democratico, e la garanzia migliore affinché l’ondata di odio e di razzismo, veicolata dai messaggi dell’immonda propaganda neofascista attraverso anche, e soprattutto, un uso vile dei social sia definitivamente neutralizzata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • "Prima dell'alba" racconta la storia di Marco: "Vado a Roma per prostituirmi"

  • Arresto Vincenzo Schiavone, le intercettazioni: "Troppo oltre il limite e questo continua a fare lo spavaldo"

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • Incidente sull'Avellino-Salerno, le condizioni dei due feriti

  • Chiude "Discorosso" per cessazione attività

Torna su
AvellinoToday è in caricamento