Raccolta rifiuti, a Pratola Serra inizia una nuova era

“Non cambierà l’efficienza e l’efficacia del servizio”, aggiunge il Presidente del Consiglio Tonino Aufiero

Il Sindaco di Pratola Serra, Emanuele Aufiero, ha provveduto, in tempi brevi, all'emissione dell'ordinanza n. 34/2019 per una nuova gestione del ciclo integrato di rifiuti, affidando la raccolta di tutte le tipologie di rifiuti ad altro gestore. Tale ordinanza è scaturita in seguito alla contrazione del servizio da parte della Società IrpiniAmbiente S.p.A. nella giornata del 19/07/2019. Con deliberazione di Giunta Comunale  n. 75 del 01/07/2019, l’Amministrazione aveva provveduto ad attivare la procedura per l’affidamento del servizio integrato dei rifiuti e con delibera n. 74 del 01/07/2019 aveva dato mandato ai propri legali di intraprendere azioni legali nei confronti della società, al fine di salvaguardare gli interessi dello stesso Ente e dell’intera comunità di Pratola Serra. Tra i punti contestati, l’assenza di un titolo giuridico valido (contratto), il mancato rispetto dell’obbligo della “fornitura di sacchetti neri e biodegradabili”, servizio che tuttavia è stato fatturato ed incassato dal 2010 a giugno 2016, la mancata corrispondenza al Comune di Pratola Serra del contributo CONAI, la fatturazione anche del servizio di spazzamento (servizio garantito quotidianamente dal Comune) e l’incasso di rilevantissime somme per prestazioni estranee al servizio offerto. Alla luce di tutto ciò, l’Amministrazione Comunale ha cercato, dal 2011, di regolamentare e stipulare un nuovo contratto con richieste di incontri e conciliazioni, puntualmente non rispettate. 
La mancata presenza all’incontro del 17/07/2019 è dipesa dalla volontà espressa da IrpiniAmbiente di voler evitare il problema dell’inesistenza di un vincolo negoziale valido ed efficace, questione invece centrale della richiesta di incontro, e dalla presenza delle RSA, soggetti estranei ai rapporti tra Ente e società.
Nella giornata odierna, pertanto, il Sindaco Emanuele Aufiero ha provveduto ad emettere l’ordinanza contingibile ed urgente per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti. 
“Le modalità, gli orari di raccolta e il calendario settimanale rimarranno immutati e il servizio si svolgerà in maniera valida ed efficiente”, rassicura il Sindaco Emanuele Aufiero. “C'è stato un ritardo soltanto nella giornata odierna per motivi di natura burocratica, ma la raccolta della frazione umida è in corso di svolgimento. I cittadini possono essere tranquilli poiché non ci saranno disfunzioni del servizio né abbandoni incontrollati dei rifiuti sul territorio comunale. Nelle sedi competenti faremo valere le nostre ragioni nei confronti della società IrpiniAmbiente s.p.a.”. 
“Non cambierà l’efficienza e l’efficacia del servizio”, aggiunge il Presidente del Consiglio Tonino Aufiero. “In seguito alla contrazione del servizio, abbiamo agito a tutela dell’Ente, dei cittadini, della salute pubblica e dell’ambiente”.

Potrebbe interessarti

  • Senz'acqua fino a domani, ecco i comuni che resteranno a secco

  • Avellino Summer Fest, ecco gli appuntamenti di oggi

  • Addio a Nadia Toffa, il ricordo commosso di Luca Abete: "Non hai mai perso il sorriso, la dignità e la speranza"

  • Anche oggi sospensioni idriche, ecco i comuni che resteranno a secco

I più letti della settimana

  • Gigi Marzullo operato d'urgenza al Moscati

  • Senz'acqua fino a domani, ecco i comuni che resteranno a secco

  • La Maccaronara con fonduta di caciocavallo: il piatto 'illegale' di chef Vincenzo Vazza

  • Morso da una vipera: corsa al Pronto Soccorso per un 30enne

  • Sagre, concerti e spettacoli in Irpinia nella settimana di Ferragosto

  • Schianto terribile in autostrada, neopatentata 19enne grave al Moscati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento