Premio Renato Cesarini a Leondino Pescatore per la carriera spesa nel narrare il calcio

Quarta edizione al Teatro Alfieri di Montemarciano in provincia di Ancona

Una serata di calcio e spettacolo, sotto la regia dell’esperto manager Floriano Bini, per la quarta edizione Premio Renato Cesarini al Teatro Alfieri di Montemarciano in provincia di Ancona (terra d’origine dell’illustre campione marchigiano), caratterizzata dalla tavola rotonda intitolata “Dove va il nostro calcio?”.
Attraverso testimonianze illustri e pareri si è dibattuto a lungo sulla situazione attuale dello sport più seguito in Italia.
Al termine della serata, riconoscimenti per tutti i protagonisti che si sono distinti nelle rispettive categorie professionali.
In particolare, per la loro carriera spesa nel narrare le vicende del calcio – e non solo – attraverso le colonne di quotidiani sportivi nazionali, sono stati premiati i giornalisti campani Gaetano Imparato (Gazzetta dello Sport) e Leondino Pescatore (Corriere dello Sport).
Tra i presenti, rappresentanti illustri dell’imprenditoria, dell’Università di Camerino UNICAM e del Rotary Club.
Il Premio Renato Cesarini 2019, per le varie sezioni, è stato inoltre assegnato ai giornalisti Marco Lollobrigida per La Domenica Sportiva (RAI) Daniele Bartocci (miglior giornalista Under 30).
Per i dirigenti sportivi: Claudio Lotito (Presidente S.S. Lazio), Piero Ausilio (direttore sportivo FC Inter), Pantaleo Corvino (direttore generale ACF Fiorentina), l’avv. Michele Briamonte, Furio Valcareggi (procuratore sportivo). Per gli allenatori: Serse Cosmi (Tecnico del Venezia). 
Per gli ex calciatori: Marco Tardelli, Giuseppe Giannini, Alessio Tacchinardi, Sebastiano Rossi, Odoacre Chierico, Sebino Nela.
Durante la cena di gala (a due passi da Castellaro, città natale dell’indimenticabile Renato Cesarini) è stato consegnato il Premio Renato Cesarini 2019 all’attaccante del Frosinone, Daniel Ciofani, per il goal più “Cesarini”, in extremis, dell’ultimo campionato.
L’attaccante del Frosinone ha realizzato la rete al 102′ di gioco, dopo 10 minuti di controllo Var, nel match casalingo contro il Parma terminata 3-2 in favore dei ciociari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 38 anni per un male incurabile, istituita una borsa di studio per i figli

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento