Omissioni e carte false: sei indagati per il caso "Cocchia"

Tutti i nomi degli indagati. Tra le accuse anche l'ostacolo delle indagini

A termine delle indagini preliminari, sono ancora sei gli indagati per la questione "Enrico Cocchia": la scuola finita nel mirino della Procura per i livelli di sicurezza garantita.

I sei indagati sono: l’ex Sindaco Paolo Foti, l’ex Assessore ai Lavori Pubblici Constantino Preziosi, il funzionario del Comune Diego Mauriello, il responsabile edilizia scolastica Gaetano D’Agostino, il dirigente settore Lavori Pubblici Fernando Chiaradonna e la dirigente scolastica Silvia Gaetana Mauriello.

Tra le ipotesi di reato (in concorso) anche l’omissione di lavori pubblici, l’omissione di atti d’ufficio, falso in atto pubblico e favoreggiamento, tutti commessi in concorso tra loro. Gli indagati non avrebbero rispettato gli impegni di tenere in buono stato la struttura, ma anche diffuso falsi allarmi e firmato carte false. Tra le accuse, per la dirigente in particolare, c'è anche quella di aver ostacolato le indagini.

Potrebbe interessarti

  • Ciro ha bisogno di sangue e piastrine, possiamo aiutarlo?

  • Miss Italia, Montella incorona la sua Miss: è Alessia Bruno

  • Niente festival pirotecnico a Mercogliano: la tradizione si spezza dopo 70 anni

  • Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Avellino, ecco i nomi dei candidati

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto frontale, quattro feriti

  • Banda al funerale, ma il prete si arrabbia: momenti di tensione in chiesa

  • Dal produttore al consumatore, inaugura ad Avellino la Bottega Campagna Amica

  • Scontro tra auto, tre feriti

  • Ciro ha bisogno di sangue e piastrine, possiamo aiutarlo?

  • Uomo schiacciato dal suo trattore, muore sul colpo

Torna su
AvellinoToday è in caricamento