Cantante neomelodico Anthony si è esibito in concerto alla casa circondariale di Bellizzi Irpino

Il concerto di beneficenza è stato donato dal  team “Officine Musicali” grazie al manager Gianpaolo Nesci

Continua il tour del grande cantante neomelodico Anthony, che oggi pomeriggio si è esibito in concerto presso la casa circondariale di Bellizzi Irpino. Il concerto di beneficenza è stato donato dal  team “Officine Musicali” grazie al manager Gianpaolo Nesci, in collaborazione con l’ Associazione di Volontariato il Faro rappresentata dalla presidente Ansalone Anna e  con il sostegno dell’ufficio regionale del garante dei detenuti prof. Samuele Ciambriello.

La realizzazione di questo momento musicale, è stato possibile grazie  alla sinergia con il direttore dell’istituto penitenziario dr. Paolo Pastena, il comandante della circondariale Attilio Napoletano e la capoarea dell’area trattamentale dr.ssa Angela Ranucci nell’ambito del progetto d’istituto “Farmusica”.

Hanno aderito al concerto circa 200 reclusi e di questi 20 donne della sezione femminile, a cui sono state offerte 200 sfogliatelle donate dalla pasticceria Madonna di Capodichino.

I detenuti hanno potuto vivere una esperienza coinvolgente con il cantante Anthony, alternati da forti emozioni e a un messaggio di speranza e di cambiamento.

Anthony, ha poi promesso, di ritornare alla circondariale e replicare il concerto anche per gli altri ospiti non presenti oggi. La rieducazione deve passare anche per momenti ricreativi e di svago con la partecipazione della comunità esterna e del mondo del volontariato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il messaggio che si è voluto offrire attraverso la musica che una occasione di riscatto è concessa a tutti e che non bisogna lasciare soli i reclusi. Bisogna rieducare con concrete attività trattamentali e dare dignità al detenuto”, ha commentato il garante regionale dei detenuti Samuele Ciambriello, presente alla manifestazione di oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrero cerca operai di produzione a Sant'Angelo dei Lombardi

  • Automobile parcheggiata sulle scale a Piazza Kennedy, l'immagine virale

  • È di Solofra il nuovo tentatore di Temptation Island

  • Irpinia senza acqua e fiumi d'acqua in Puglia, De Luca: "È intollerabile"

  • Paura ad Avellino, uomo tenta il suicidio: è gravissimo

  • Focolaio Coronavirus a Serino, l'Asl conferma i casi positivi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento