Coronavirus, il Ministero della Difesa istituisce un bando di concorso straordinario per ufficiali medici e sottoufficiali infermieri

Ecco tutte le informazioni utili

Nuovo bando straordinario, indetto dal Ministero della Difesa, volto all'assunzione per chiamata diretta nell'Esercito Italiano di 120 ufficiali medici e 200 sottoufficiali infermieri, con ferma eccezionale della durata di un anno. Il bando di selezione va a inserirsi nel Decreto Legge del 17 marzo 2020, l'ormai famoso "Cura Italia" volto a potenziare il servizio sanitario nazionale nell'ambito dell'emergenza coronavirus.

I requisiti per la partecipazione

Per poter partecipare al bando, i candidati devono possedere i seguenti requisiti:

- non aver superato il 45° anno di età;

- essere in possesso del seguente titolo di studio:

a) per i 120 posti da ufficiale medico: laurea magistrale in medicina e chirurgia e della relativa abilitazione all’esercizio della professione;

b) per i 200 posti da sottufficiale infermiere: laurea in scienze infermieristiche e della relativa abilitazione professionale;

- non essere stato giudicato permanentemente non idoneo al servizio militare;

- non essere stato dimesso d’autorità da precedenti ferme nelle Forze Armate;

- non essere stato condannato per delitti non colposi, anche con sentenza in applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputato in procedimenti penali per delitti non colposi.

Modalità e termini di consegna della domanda

Le domande di arruolamento dovranno essere presentate in maniera telematica, previo accreditamento, esclusivamente tramite il “Portale dei concorsi on line del Ministero della Difesa, raggiungibile all’indirizzo https://concorsi.difesa.it ovvero tramite l’home page del sito www.difesa.it, dal 18 marzo 2020 al 25 marzo 2020. 

Nella domanda di arruolamento gli aspiranti, oltre al possesso dei requisiti di cui al precedente paragrafo 1, dovranno indicare le eventuali specializzazioni conseguite, le eventuali pregresse esperienze professionali in campo clinico.

Alla domanda dovrà, inoltre essere allegato, ai fini delle successive valutazioni per l’impiego, un curriculum vitae, redatto secondo il formato europeo, che descriva le esperienze di studio e professionali svolte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte le altre informazioni riguardanti le fasi di arruolamento, la tipologia di servizio e il trattamento ai dati personali, è possibile scaricare la circolare cliccando sul seguente link.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Avvistamento della "pantera" a Campetto Santa Rita, accertamenti in corso dei carabinieri

  • Coronavirus, gli irpini scelgono di tenere la mascherina: ecco cosa comporta non indossarla

  • Bonus per i nonni irpini che accudiscono i nipoti, ecco come funziona

  • Neonato morto a poche ore dalla nascita: denunciati medici del Moscati

  • Avellino, violenta rissa in pieno centro

Torna su
AvellinoToday è in caricamento